Cagliari, incidenti stradali in calo: ma cresce il numero dei pedoni investiti

Nell’anno 2017 risulta una contrazione del fenomeno intorno al 5/10%. Ed ecco le cause: lungo le strade extraurbane velocità non adeguata e invasione di corsia. Mentre nei centri urbani si segnala l’incremento degli investimenti dei pedoni, accanto alle strisce pedonali

Incidenti in calo, di circa il 10 % nel 2017. In aumento gli investimenti dei pedoni. Nella mattinata odierna, presieduta dal Prefetto Tiziana Costantino, si è tenuta presso la Prefettura di Cagliari, la Conferenza Provinciale Permanente al fine di esaminare la problematica dell’incidentalità stradale e quella relativa al “Lavoro Nero” e concordare azioni sinergiche per definire le attività di prevenzione e contrasto.

Dall’analisi dei dati presentati sull’andamento degli incidenti stradali mortali relativi agli anni 2014, 2015 e 2016, è risultato un trend quasi costante negli anni.

Nell’anno 2017 risulta una contrazione del fenomeno intorno al 5/10%. Ed ecco le cause: lungo le strade extraurbane velocità non adeguata e invasione di corsia. Mentre nei centri urbani si segnala l’incremento dell’investimento del pedone, specie in prossimità delle strisce pedonali.

Nell’occasione, si è deciso di intensificare la collaborazione interistituzionale fra le diverse forze di polizia al fine di rafforzare le relative attività di prevenzione e repressione, nonché di dare ulteriore impulso ad iniziative di sensibilizzazione finalizzate a promuovere condotte di guida più responsabili.

Sulla piaga del lavoro nero è stata evidenziata la necessità di dare attuazione a quanto previsto nel Patto per la sicurezza urbana recentemente sottoscritto che prevede, nella città di Cagliari, il potenziamento dei controlli amministrativi sugli esercizi commerciali anche negli aspetti relativi alla regolarità dei rapporti di lavoro.


In questo articolo: