Cagliari, in via Tigellio lo strano murale: portate qui i vostri cani a fare i bisogni

La curiosità raccontata da Marcello Roberto Marchi: “Diciamo allora che Via Tigellio non solo porta all’Orto Botanico, all’Anfiteatro , alle Facoltà giuridico-economiche dell ‘Università e al Santuario di Sant’Ignazio ma, nell’attuale toponomastica casareccia della modernità cittadina viene chiamata la ” via della cacca”

L’immagine è chiara e significativa : un invito a portare i propri cani a fare i loro bisogni sui muri dei palazzi e lungo i due  marciapiedi: E’ raffigurata, con tecnica pittorica eccellente e con pittura indelebile sul muro del palazzo Mereu,di fronte a Villa Tigellio, che nel dopoguerra è stato anche sede temporanea del Municipio della nostra Città. Una ” manu invisibile ”  siamo curiosi di sapere chi è , anche per parlarne ) ha voluto recepire lo stato di degrado igienico ambientale nel quale si trova la strada principale e il vicolo, dove tutti i giorni  alcuni residenti e di altre strade vicine portano mattina, sera e notte i propri ” quattrozampe” anche di grande stazza a defecare e urinare, i più senza minimamente preoccuparsi di raccogliere i loro bisognini o bisognoni ed a sanificare  il punto di deiezione, come prevede l’apposito Regolamento e l ‘ Ordinanza sindacale. Diciamo allora che Via Tigellio non solo porta all’Orto Botanico, all’Anfiteatro , alle Facoltà giuridico-economiche dell ‘Università e al Santuario di Sant’Ignazio ma, nell’attuale toponomastica casareccia della modernità cittadina viene chiamata la ” via della cacca”.

Marcello Roberto Marchi


In questo articolo: