Cagliari, in passerella con le grandi firme anche i giovani talenti sardi

Dopo il grandissimo successo del primo evento avvenuto a metà marzo, si ripete la promozione e la valorizzazione degli stilisti locali che, tra colori e forme sagomate, trasformano le stoffe in eleganti e raffinati vestiti.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Le modelle? Anche Anna Soggiu, 84 anni, perché a caratterizzare l’intero show è stata l’inclusione verso ogni genere di fisicità e di target. Non si tratta delle sfilate che richiamano l’attenzione di tutto il globo o quelle in cui viene richiesta la taglia 38 alle indossatrici che, altissime, presentano gli abiti più costosi e particolari, bensì di un format legato al contesto cagliaritano che dimostra di piacere, assai: dopo il debutto dedicato ai giovani sardi che hanno presentato le loro collezioni, ancora una passerella nella quale si sono alternati brand noti con quelli locali, emergenti, che hanno ben unito i loro abiti con accessori blasonati. Non solo: modelle e modelli di tutte le età, dalla pensionata alla ristoratrice che niente hanno da invidiare ai professionisti del settore. A curare l’organizzazione dell’evento e lo styling di tutti i look il fashion designer e stylist Marco Pusceddu, del quale hanno sfilato due look firmati Virago, il suo brand, insieme a Claudia Raniolo e Martina Cervellin, direttrice e visual manager di Rinascente Cagliari. A curare l’hair styling dell’evento, anche questa volta, è stato, gratuitamente, il salone di Alice Dessì e Irene Melis affiancate dall’accademia Valentino: una sinergia di forze, insomma, per dare lustro e il giusto riconoscimento a chi con, immensi sacrifici, riesce a trasformare i suoi sogni in realtà. L’obbiettivo anche in questo caso non è stato solo quello di mostrare i capi e le nuove collezioni disponibili ma quello di portare in una città come Cagliari, grazie anche alla prestigiosa cornice dove è avvenuto l’evento, una tipologia di manifestazione legata alla moda raffinata, ricercata e glamour. Perché i cagliaritani, appassionati o semplicemente curiosi, possano immergersi sempre di più nella magia delle passerelle tramite rappresentazioni che uniscano socialità, arte, cultura e moda. “Ho presentato solo due nuovi abiti ma sono davvero molto orgogliosa del risultato perché è frutto di una collaborazione stupefacente” ha espresso Elena Pes. “Per me questo è un traguardo davvero importante, mai avrei pensato che il mio piccolo brand Nina Rey potesse affiancarsi a nomi così importanti”.


In questo articolo: