Cagliari, “Il Tagliere” distrutto da un incendio doloso: Scientifica a caccia di tracce

Task force di Vigili del Fuoco e Scientifica nel ristorante di via Calamattia, il rogo ha danneggiato anche un negozio di telefonia in via Riva Villasanta: chi ha appiccato le fiamme potrebbe essere stato ripreso dalle telecamere. I titolari si chiudono nel silenzio. GUARDATE il VIDEO

L’incendio che ha devastato il ristorante “Il Tagliere” in via Calamattia a Cagliari è di origine quasi sicuramente dolosa. I Vigili del Fuoco, infatti, non hanno trovato nessuna traccia riconducibile a un possibile corto circuito e nessun altro elemento che possa portare a pensare a cause “fortuite”. Con il passare delle ore, quindi, aumenta la certezza che, dietro il rogo che ha avvolto il locale aperto da circa un anno ci sia la mano dell’uomo. Dopo le verifiche dei pompieri, sul posto sono arrivati anche gli uomini e le donne della polizia Scientifica: dopo aver indossato le classiche tute bianche hanno varcato l’ingresso, tutto annerito, della struttura, alla ricerca di indizi: “Stiamo verificando anche tutte le telecamere presenti nella zona, sia quelle installate dai titolari del locale sia altre accese nella vicinanza”. Proprio dall’esame dei filmati potrebbe arrivare più di una novità: “È chiaro che, non essendoci nessun elemento che faccia propendere ad un incendio colposo, l’unica alternativa è che si tratti di un incendio di tipo doloso”, spiegano dalla questura di via Amat. Insomma, qualcuno ha appiccato le fiamme.

 

Le prossime ore potrebbero già risultare decisive. Il fuoco, inoltre, ha fatto anche esplodere la vetrata di un negozio di telefonia che affaccia su via Riva Villasanta. I titolari de “Il Tagliere”, presenti durante le verifiche congiunte di Vigili del Fuoco e polizia Scientifica, hanno preferito non rilasciare nessuna dichiarazione.