Cagliari, il sardo diventa lingua ufficiale: ok del Consiglio

Approvato il nuovo Statuto comunale: tra le novità il riconoscimento del bilinguismo

Il sardo diventa lingua ufficiale a Cagliari, una novità contenuta nel nuovo Statuto comunale approvato oggi  dal Consiglio comunale. Il vecchio, che risale al 1998, è stato adeguato alle norme vigenti e integrato dopo mesi di discussioni in commissione Statuto e regolamenti. Un’approvazione all’unanimità seguita da un applauso di tutta l’Aula.

La vera novità è l’articolo 12 che riconosce il bilinguismo. “Il Comune – si legge nel primo comma – tutela e valorizza il sardo, ne promuove la diffusione e l’impiego come lingua d’uso quotidiano e, in particolare, nella comunicazione istituzionale con i cittadini, nel rispetto delle norme stabilite dalla regione autonoma della Sardegna e dallo stato italiano”. Secondo comma: “Il comune introduce l’uso dei toponimi e degli odonimi in lingua sarda, accanto a quelli ufficiali in lingua italiana”. E terzo comma: “Il comune di Cagliari individua nel plurilinguismo un fattore importante di progresso sociale e di arricchimento culturale, garantisce il rispetto e la tutela di tutte le lingue parlate in città e ne promuove la conoscenza e l’utilizzo”.