Cagliari, il lavaggio delle strade c’è ancora: ennesima strage di multe a San Benedetto

Macchine spazzatrici in azione e cartelli di divieto di sosta dalle sei alle 11 ancora piazzati nelle strade, ma dopo l’ok del Consiglio comunale alle rimozioni forzate molti cagliaritani lasciano l’auto parcheggiata. Risultato? Carro attrezzi in azione e multe “garantite”

Il divieto di sosta nelle strade interessate, a rotazione, dalle macchine spazzatrici? C’è ancora: il Consiglio comunale ha approvato una mozione che, di fatto, “blocca” le rimozioni forzate. Gli uffici del servizio dell’Igiene del suolo stanno perfezionando le “soluzioni alternative” e, nel frattempo, tutto rimane come prima: vietato lasciare le macchine parcheggiate dalle sei alle 11. E, nel secondo lunedì del mese, tra le strade coinvolte c’è anche via Cocco Ortu. E, ancora una volta, va in scena la “strage di multe”: più di un cagliaritano, infatti, ha lasciato la macchina parcheggiata ai bordi della strada. E gli addetti alle pulizie della De Vizia hanno subito chiamato la polizia Municipale. Risultato? Tre carro attrezzi indaffarati a caricare le automobili per trasportarle nel deposito di viale Monastir. Le multe? Garantite, e tutte superiori ai cento euro. 


In questo articolo: