Cagliari, il dramma di 1500 Oss e infermieri: “Stipendio bloccato da dodici anni, siamo ‘angeli’ disperati”

Maxi manifestazione di protesta dei lavoratori della sanità privata sotto il Consiglio regionale: “Lavoriamo da anni con impegno e passione ma è difficile andare avanti con stipendi, fermi, tra i 1000 e i millecinquecento euro. L’assessore leghista Nieddu ci aiuti”. GUARDATE il VIDEO

L’aumento in busta paga è un miraggio da dodici anni. Stipendi bloccati per gli Oss e gli infermieri che lavorano nelle cliniche private, e la loro disperazione mista a rabbia è sbarcata sotto i portici del Consiglio regionale. “Dodici anni senza il rinnovo del contratto, siamo gli unici in Italia ad attendere così tanto, il tutto nell’indifferenza delle istituzioni regionali”, spiegano da Cgil, Cisl e Uil. E l’appello-sos al neo assessore della Sanità, Nieddu, c’è tutto: “È un problema che c’è in tutta Italia, le parti datoriali sostengono che il rinnovo è subordinato alla messa a disposizione di risorse dalla Regione, ma non è così. I datori di lavoro mettano risorse ulteriori, l’assessore deve portare questo problema alla conferenza Stato-Regioni, deve aprire una discussione seria”, afferma Nicola Cabras della Cgil. Per Guido Sarritzu della Uil “il potere di acquisto cala notevolmente, questi dipendenti sono sottopagati e abbiamo un contratto nazionale con parte normativa ormai becera, i colleghi del pubblico possono usufruire di permessi e loro, invece, no. L’appello è al neo assessore e a Solinas, affinchè portino la vertenza di 1500 lavoratori dimenticati da tutti, tra loro c’è anche chi ha perso il lavoro per via della chiusura dei punti nascita grazie alla sconclusionata riforma dell’ex assessore Arru, non ci si può dimenticare delle persone e lasciarle per strada”.

E loro, i lavoratori, si raccontano a Casteddu Online. C’è chi fa l’infermiera da dieci anni e arriva dalla Romania, così come c’è chi non riesce comunque a far quadrare tutti i conti con millecinquecento euro al mese. Le loro storie si possono leggere nel corso delle prossime ore sul nostro sito www.castedduonline.it .


In questo articolo: