Cagliari, “impossibile usare l’acqua per colpa di un tubo rotto: il Comune non mi ripara il guasto”

Elisabetta Loi, 52enne disoccupata, vive col marito, la figlia e due nipoti in una casa popolare di piazza Medaglia Miracolosa: “Se apro i rubinetti si allaga la casa di chi vive sotto: il Comune non vuole mandare un tecnico a riparare il guasto, eppure siamo sempre stati in regola con l’affitto mensile di 150 euro: come possiamo fare per lavarci?”

Rubinetti a secco, “vietati”, in una casa popolare di piazza Medaglia Miracolosa a Cagliari. Al civico 16, al secondo piano, vive Elisabetta Loi, 52enne disoccupata, il marito 57enne, camionista, e una delle loro figlie con i suoi due piccoli. In cinque in 45 metri quadri, “viviamo qui da trent’anni, siamo sempre stati regolari con l’affitto mensile di centocinquanta euro e, a nostre spese, ho messo finestre, avvolgibili e riparato, quando è stato necessario, il pavimento”. Da qualche settimana, però, c’è un problema molto grosso: “Dovrebbe essersi rotto un tubo, ogni volta che apro un rubinetto si allaga l’appartamento della vicina del primo piano e pure quello che sta al piano terra. C’è tantissima muffa”, spiega la donna, che non sa più a quale santo rivolgersi: “Ho contattato il comune, l’hanno fatto anche le altre inquiline coinvolte, ci è stato risposto che non possono intervenire perchè non siamo solo noi ad avere un’urgenza simile”.
“Come dobbiamo fare per lavarci? È assurdo che, in una casa popolare, il Comune non intervenga per fare dei lavori che sono assolutamente urgenti. Ho deciso di rivolgermi a Casteddu Online perchè, così, spero che dall’amministrazione comunale qualcuno, finalmente, prenda davvero in carico il nostro disagio”.


In questo articolo: