Cagliari, i militari dell’Esercito in corsa per la solidarietà con l’Ail: “Aiutiamo i pazienti ucraini”

Eccola, la “Run4Hope”, la staffetta solidale che ha coinvolto anche tanti militari sardi: dallo stabilimento dell’Esercito sino a piazza Nazzari per aiutare la ricerca contro la leucemia

Hanno corso per otto chilometri, sotto il sole di maggio, per dare una mano concreta all’Ail che, a sua volta, si sta dando da fare per i malati di leucemia dell’Ucraina. La “Run4Hope”, andata in scena in tutta Italia, ha coinvolto anche il Poetto di Cagliari. La staffetta ha avuto inizio dal lungomare Poetto, con la partenza dallo stabilimento militare dell’Esercito. A dare il via sono stati i militari podisti del battaglione trasmissioni “Gennargentu” con in testa il tenente colonnello Daniele Rubiu, comandante del reparto, che hanno attraversato diverse vie della città, percorrendo un distanza di circa 8 chilometri fino a piazza Amedeo Nazzari, luogo in cui è avvenuto il passaggio del testimone con gli atleti della Cagliari atletica leggera. Vicino al parcheggio dello stabilimento militare dell’Esercito è stato allestito inoltre un infopoint dell’Esercito, che ha permesso ai ragazzi di conoscere le diverse opportunità di arruolamento.


In questo articolo: