Cagliari, ha un infarto in via Sonnino: 69enne batte la testa su un gradino e muore

L’anziano è stato stroncato da un infarto, ha sbattuto sui gradini di una rivendita di bibite e snack ed è morto sul colpo. A dare l’allarme alcuni passanti. Qualche ora prima, per un malore più leggero, era stato già soccorso dal 118 ma si era ripreso, scegliendo di non andare al pronto soccorso

Ha avuto un infarto, ha sbattuto la testa sui gradini di una rivendita di bibite e snack ed è morto sul colpo. Un pensionato di sessantanove anni, ecco chi è la vittima della tragedia avvenuta, in serata, in via Sonnino a Cagliari. Confermata la prima ricostruzione degli agenti dei poliziotti, intervenuti sul posto insieme agli uomini della Scientifica e ad un’ambulanza del 118. E ciò che era emerso sin dal primo momento, cioè il malore fatale, ha trovato conferma. Nessun segno di violenza è stato riscontrato sul corpo dell’anziano. Che, qualche ora prima, aveva avuto un malore ed era stato soccorso da un’equipe del 118. Stando a quanto trapela, si era però ripreso nel giro di pochi minuti, scegliendo di non essere trasportato al pronto soccorso. Il nuovo malore, però, si è rivelato fatale.

Dopo più di due ore di verifiche e foto della Scientifica, il corpo è stato tolto dal marciapiede e affidato ad un’agenzia funebre. I poliziotti sono riusciti a contattare i parenti più stretti della vittima.


In questo articolo: