Cagliari, guerra agli allagamenti a Pirri: 17 milioni per gli interventi anti alluvione

Via alla realizzazione dei collettori 38 e 38/39 e delle vasche di laminazione presso il canale di Terramaini, per un importo di 4 milioni 800 mila euro e di 12 milioni e cento mila euro. Sono attualmente in corso i lavori sulle reti nella zona tra la via Ampere e il parcheggio del centro commerciale Marconi

Interventi infrastrutturali per la salvaguardia da eventi eccezionali nel territorio di Pirri. Ulteriore passo verso la conclusione dell’iter di finanziamento degli interventi infrastrutturali per la salvaguardia da eventi eccezionali nel territorio di Pirri, pari a 30.000.000 di euro stanziati nel 2015 con il Piano stralcio delle città metropolitane.

Approvate oggi dalla Giunta comunale, su proposta dell’Assessore Luisa Anna Marras, le ulteriori due convenzioni che definiscono i rapporti tra la Regione Sardegna e il Comune per l’attuazione di due interventi contro il dissesto.

Si tratta della realizzazione dei collettori 38 e 38/39 e delle vasche di laminazione presso il canale di Terramaini, per un importo di 4.800.000 euro e di 12 milioni e cento mila euro.

Dopo le prime somme già anticipate, saranno quindi trasferite dalla Regione le ulteriori risorse. Lo stanziamento, oltre che per i due lotti oggetto della delibera di oggi, sarà impiegato per la realizzazione di interventi sui collettori C47 e C70, le cui convenzioni sono già state approvate e sottoscritte nell’ottobre del 2018.

Definite le progettazioni, si avvieranno le procedure di gara necessarie per realizzare le opere. Del sistema di interventi previsti, sono attualmente in corso i lavori sulle reti nella zona tra la via Ampere e il parcheggio del centro commerciale Marconi.

Il complesso di progetti, cospicuo per finanziamento ed estensione, consente finalmente di affrontare in modo sistematico il miglioramento e la messa in sicurezza della rete pluviale della municipalità di Pirri, con lavori di adeguamento sia dei collettori che di realizzazione di vasche di raccolta lungo il canale Terramaini.


In questo articolo: