Cagliari, Grig all’attacco del Comune: “Due alberi tagliati in un’area con vincolo paesaggistico”

Il gruppo d’intervento giuridico, su segnalazione dei cittadini, ha chiesto accesso agli atti dopo l’eliminazione degli alberi in via del Cammino Nuovo sotto il Bastione di Santa Croce. “Cagliari ha bisogno di verde pubblico, non di motoseghe”, denunciano

Il Comune di Cagliari taglia alberi e il Gruppo d’intervento giuridico, su segnalazione dei cittadini, ha inoltrato una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti. I tagli sono avvenuti l’8 marzo 2022, di due alberi ad alto fusto in via del Cammino Nuovo, sotto il Bastione di Santa Croce del Castello di Cagliari.

“Nessun cartello di inizio lavori, nessuna ordinanza contingente e indifferibile per ragioni di incolumità pubblica presente sul sito web istituzionale del comune di Cagliari, nessuna spiegazione, solo il rumore delle motoseghe.  L’intera area è tutelata con vincolo paesaggistico e con vincolo storico-culturale”, denuncia il Grig. Nella vicenda sono stati coinvolti il Ministero della Cultura, il Comune di Cagliari, la Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Cagliari, i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale. “Gli ennesimi alberi ad alto fusto tagliati nel corso degli ultimi anni e mai sostituiti. Cagliari ha bisogno di alberi, di verde pubblico, non di motoseghe”, conclude il Grig..


In questo articolo: