Cagliari, giravolta di Azione dopo il no del centrosinistra: “Andiamo con Alessandra Zedda”

Il partito di Calenda, reduce dal cambio di idee di Massimo Zedda, conferma lo spostamento nell’area di centrodestra anche nel capoluogo sardo: “Ce lo chiede la città, la sua gente e chi la vive ogni giorno”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Azione di Carlo Calenda fa una giravolta e, anche a Cagliari, passa nell’area di centrodestra. Dopo essere stati scaricati da Massimo Zedda arriva l’endorsement alla candidata sindaca Alessandra Zedda. Così si legge nella lettera firmata dal segretario provinciale Sebastiano Tola, il pari grado regionale e senatore Giuseppe Luigi Cucca e Franco Stara del diretto nazionale, “davanti ad uno scenario politico che in queste ultime ore vede un approdo finale sugli equilibri e le alleanze programmatiche per le comunali di Cagliari, Azione sceglie la linea della responsabilità e dell’innovazione. Dopo una profonda e aperta riflessione sulla prospettiva e il contributo del nostro partito nel contesto elettorale in corso abbiamo dunque deciso di portare avanti un accordo politico e programmatico con la candidata a sindaca Alessandra Zedda, la sola opzione che garantisce l’apertura reale e chiara di una strada che guarda al cambiamento”.

 

 

 

 

“Al centro di tutto c’è sempre la città, i temi sui quali intervenire e, soprattutto, le misure e gli interventi da attivare nell’immediato per l’apertura di una nuova stagione di crescita e sviluppo. Ce lo chiede la Cagliari, la sua gente e chi la vive ogni giorno: cittadini e cittadine, realtà commerciali, aziendali e sociali, un corpo vivo che esprime il cuore pulsante della nostra Cagliari”, sostengono dal partito guidato da Carlo Calenda. “Per queste ragioni, in un’ottica di dialogo e alleanza, abbiamo scelto un’interlocuzione con chi oggi esprime la vera novità politica su Cagliari: Alessandra Zedda. Una scelta per guardare avanti, per il bene della comunità, ma soprattutto, per realizzare un progetto di città concreto e innovativo. L’orizzonte, dunque, è quello di confermare una convergenza tematica e politica con le forze che oggi rappresentano l’anima liberale di Cagliari, le stesse forze che con coraggio e con una dialettica ininterrotta hanno dato voce ai valori e alla competenza di una donna come candidata a sindaco della città. Pertanto, Azione si proietta da oggi in un percorso che mette da parte l’indecisione e la poca chiarezza, favorendo al contrario un’alleanza che guarda al nuovo, in termini di proposta, di linguaggi e di nomi. Solo in questi termini Cagliari può fare un vero salto in avanti”.