“Cagliari, gastroscopia choc di mia madre in ospedale”

La denuncia di una ragazza, A.F.: “L’hanno trattata come un animale. Non è stata quasi sedata”, sostiene la figlia. “Guardate gli occhi di mia madre, le sono scoppiati i capillari”

La denuncia “corre” su Facebook: una ragazza di Cagliari posta alcune foto, scattate da vicino, di un paio di occhi di signora decisamente “arrossati” in basso. Si tratta del racconto di un’operazione che sarebbe avvenuta all’interno di un ospedale cagliaritano. Ecco, di seguito, le parole che stanno facendo il giro del web.

La madre della ragazza “ha fatto una gastroscopia” e, sempre stando al racconto della figlia, “trattandola come se fosse un animale. Non è stata quasi sedata e siccome si muoveva molto mentre le infilavano in gola il tubo, 2 infermieri l’hanno tenuta talmente stretta e ferma sul lettino che ora ha dolori forti al petto, alle spalle e al braccio sn su cui era appoggiata. Ha sofferto talmente tanto di conati di vomito che le sono scoppiati i capillari degli occhi e nn solo. Non una scusa ma un atteggiamento di strafottenza e grande maleducazione generale”.


In questo articolo: