Cagliari, Forza Italia gioca d’anticipo e vuole il candidato sindaco: “Siamo pronti alla sfida”

A pochi mesi dall’appuntamento con le urne per il capoluogo, gli azzurri puntano a un loro nome nella coalizione dopo il flop di Truzzu, di Fratelli d’Italia e della Lega alle regionali.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Forza Italia punta a un suo candidato sindaco alle elezioni amministrative di giugno a Cagliari. Il messaggio agli alleati per chi sa leggere nelle righe del politichese è chiaro: ora tocca a noi. Gli azzurri si fanno avanti forti di un buon risultato elettorale e soprattutto forti del flop di Paolo Truzzu con Fratelli d’Italia e del crollo della Lega di Salvini., inchiodata al 3,7% a fronte del 6,3% degli azzurri.

“Tutte le opere e gli interventi degli ultimi 30 anni sono stati pensati, progettati e finanziati da giunte di centro-destra, le uniche ‘imprese’ targate centro-sinistra sono la fallimentare Arena Grandi Eventi, l’appalto per la raccolta dei rifiuti che ancora oggi vincola la città, rinnegato perfino dai suoi autori, e la migrazione del Cagliari Calcio per disputare le partite casalinghe a Trieste. Il centrodestra si presenterà alle amministrative senza alcun complesso di inferiorità nei confronti degli avversari”, dice Alessandro Serra, segretario cittadino del coordinamento di Forza Italia, Grande Città.

“Con una storia consolidata di buona amministrazione, Forza Italia è pronta a fare la sua parte con persone che hanno una vasta esperienza, idee e determinazione per rendere la città protagonista sullo scenario internazionale in forza del suo straordinario patrimonio culturale, ambientale, archeologico e paesaggistico. Il nostro partito è la seconda forza del centrodestra nel capoluogo e intende svolgere questo ruolo con responsabilità e con la consueta capacità di proposta. Nei prossimi giorni riuniremo il coordinamento di Forza Italia Cagliari-Grande Città per prepararci ai prossimi appuntamenti con quel gioco di squadra indispensabile a raggiungere gli obiettivi”, conclude Serra.

Durante la campagna elettorale per le regionali, Salvini aveva detto di avere già in mente un nome per il candidato sindaco, quasi un risarcimento dopo la rinuncia obbligata al suo candidato governatore Solinas. Ma i risultati alle regionali pesano sulla Lega e sulle sue ambizioni cittadine.


In questo articolo: