Cagliari, fila record di ambulanze al Ss. Trinità: “Il pronto soccorso scoppia”

Almeno “dieci ambulanze, tutte in attesa”, fuori dal piazzale dell’ospedale cagliaritano: “Non è la prima volta che capita, sono situazioni che rasentano davvero il grottesco. L’emergenza sanitaria in Sardegna dev’essere totalmente rivista

Un piazzale pieno di ambulanze, tutte parcheggiate l’una vicino all’altra. Succede nel piazzale esterno dell’ospedale Santissima Trinità di Cagliari. Su una chat WhatsApp “ristretta” sta girando un video, lungo 25 secondi, che ben “immortala” la situazione. Ci sono volontari che passeggiano o chiacchierano dopo aver trasportato il paziente sino al pronto soccorso. “Un pronto soccorso che sta scoppiando”, attacca il segretario provinciale della Fials, Paolo Cugliara. Anche lui ha visto il filmato, “girato un paio d’ore fa”. Le ambulanze sono lì, a pochi metri dall’ingresso della stanza “meta”, ogni giorno, di tantissime persone. “È l’ennesima prova di quanto sosteniamo da anni. L’emergenza della sanità sarda è stata gestita malissimo dalla vecchia Giunta e si è dimostrata un fallimento. Più volte avevamo lanciato l’allarme, purtroppo siamo stati facili profeti. Anche il nostro pronto soccorso è congestionato perchè, semplicemente, non c’è una medicina di base che funzioni, non si spiega diversamente”.

 

“È assurdo pensare”, prosegue Cugliara, “che fuori da un nosocomio stazionino così tante ambulanze contemporaneamente. Qualcosa non funziona, tutto il settore dell’emergenza sanitaria va rimodulato e rivisto. Per ognuna di quelle ambulanze c’è un paziente in attesa di essere visitato e di essere sottoposto alle cure del caso”.