Cagliari, evade dai domiciliari, latitante per due 2 mesi: arrestato

Il giovane era coinvolto in un traffico di sostanze stupefacenti dalla Campania alla Sardegna

Era latitante dal 18 gennaio scorso, evaso dai domiciliari dalla sua casa in via Seruci è stato arrestato negli scorsi giorni dai Falchi della squadra mobile di Cagliari. In manette è finito Fabrizio Medda, 21enne, cagliaritano. Gli agenti dopo giorni di osservazione e appostamenti,  sono riusciti a individuare il giovane e facendo irruzione in un appartamento in via Montevecchio, lo hanno trovato in camera da letto.

“Il regime di detenzione del Medda scaturiva da un’ampia attività investigativa condotta nel 2016 della Sezione specializzata Antidroga – spiegano gli agenti – che aveva testimoniato  l’esistenza di un traffico di sostanze stupefacenti dalle coste campane alla Sardegna. Infatti il 22 aprile 2016, di seguito a precisi riscontri e informazioni, gli investigatori della Squadra Mobile avevano sequestrato un’imbarcazione del Medda, giunta al porto di Cagliari e proveniente da Napoli, trasportata da un camion a bordo di una nave Tirrenia”.

Gli operatori insospettiti del carico e del trasporto hanno deciso di sequestrare l’imbarcazione e procedere alla perquisizione che ha consentito il sequestro di circa 500 chili di hashish occultati sotto il pavimento di prua dell’imbarcazione.