Cagliari, emergenza rifiuti mai finita: a Radio Casteddu l’assessore Alessandro Guarracino

In arrivo, inoltre, per i cagliaritani nuove isole ecologiche e una riduzione sulla Tari: a giugno verranno approvate le nuove tariffe.

49 telecamere per stanare gli incivili dei rifiuti, il problema è migliorato molto però c’è ancora bisogno di controlli: “L’inciviltà purtroppo è un problema di carattere strutturale, quindi non si arriva alla fine una volta per tutte, ma bisogna sempre mantenere la guardia alta e  continuare sempre a perseguire chi non vuole rispettare le regole.
Noi abbiamo previsto sin dall’anno scorso molte telecamere, in versione fototrappola e anche i droni. In realtà, per motivazioni anche legate alla privacy, l’applicazione è stata rallentata. Ora possiamo posizionare gli occhi elettronici in giro per la città e, all’occorrenza, spostarli dove ci sono le maggiori criticità che ci consente anche di dare più flessibilità all’azione rapida dei vigili che devono intervenire”.
Il Poetto più sporco anche per colpa di chi prende i cibi da asporto e gettano i rifiuti ovunque? “Il Poetto è un ambito vasto e la problematica che si è manifestata era soprattutto ristretta allo spazio intorno al Cavalluccio Marino, che è stato depositario di una di una serie di atteggiamenti e fenomeni incontrollati nel periodo precedente 
alla zona bianca perché, evidentemente, con l’inaccessibilità a tutte le attività che somministrano al chiuso, o comunque nei tavoli, tutti hanno utilizzato l’asporto che prevedeva l’acquisto e poi il consumo in altra sede. Molti invece non hanno rispettato la norma consumando nel sito e poi buttando purtroppo per terra. Abbiamo verificato, anche facendo dei controlli con gli ispettori, che, con i cestini presenti, le persone non buttavano correttamente nei raccoglitori, che molte volte non erano pieni ma  parzialmente vuoti.
L’attività sanzionatoria è aumentata in termini numerici però non è dato tanto dal fatto che il fenomeno sia cresciuto: l’abbandono dei rifiuti e delle cartacce o quant’altro, in realtà, si è ridotto forse grazie all’azione di contrasto, però è stato reso molto più efficiente il sistema di controllo grazie a una pratica più snella e anche ai controlli più mirati, perché, adesso, conosciamo un po’ meglio le situazioni e sappiamo come comportarci.
Le mega discariche che noi abbiamo trovato quando ci siamo insediati sono state praticamente eliminate grazie ad un lavoro scrupoloso del servizio e grazie all’attività di sensibilizzazione, ma, soprattutto, grazie alle attività e alla risposta, molto partecipata, dei cittadini che sono stati messi nelle condizioni di progredire e l’hanno fatto, soprattutto, in quelle situazioni molto critiche come via Timavo, Sant’Elia dove abbiamo avuto dei progressi veramente notevoli”.
In arrivo per i cagliaritani nuove isole ecologiche e una riduzione sulla Tari: a giugno verranno approvate le nuove tariffe. 
Risentite qui l’intervista del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: