“Cagliari è sicura, le prostitute non sono un problema: stiamo per riqualificare Sant’Avendrace”

Fabrizio Rodin, consigliere comunale Pd, prova a spegnere il fuoco delle polemiche legate agli sos lanciati da alcuni residenti legati alla prostituzione in strada: “Ci sono corposi finanziamenti per Sant’Avendrace, da via Po a via Santa Gilla passando per la nuova illuminazione. La nostra è una città tranquilla”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA. Siete d’accordo?

Al Comune di Cagliari va in scena il “tutti a casa”, Zedda va in Regione e si torna al voto a fine maggio. Ci sono delle questioni irrisolte, tra le quali anche quella legata alla prostituzione nelle ormai “famose” vie periferiche di Sant’Avendrace. Viale Trieste, via Po, via Dolcetta e sino ai viali Monastir e Elmas: una parte dei residenti lamenta poca sicurezza. Fabrizio Rodin, consigliere comunale Pd, cerca di spegnere il fuoco delle polemiche: “Il problema sicurezza è ben altra cosa rispetto a quello della prostituzione. Alcuni cittadini mostrano insicurezza, ma le statistiche del ministero dell’Interno dicono che Cagliari è una città assolutamente sicura. Se alcuni residenti si sentono insicuri è comunque evidente che l’amministrazione comunale non può fare spallucce. In questo senso durante il governo Zedda sono stati individuati corposi finanziamenti che andranno a modificare, nei prossimi anni, Sant’Avendrace, migliorandola”.
Rodin snocciola l’elenco degli interventi: “Via San Paolo, Santa Gilla, le modifiche sulla viabilità e anche l’illuminazione a led. Speriamo che ciò porti i frutti sperati”. E, sul tema della possibile riapertura delle case chiuse, Rodin invita a un’analisi: “Adesso molti sono solleticati dall’aspetto fiscalità, dal gettito fiscale che porterebbe questa attività lavorativa. Una riflessione in più dev’essere fatta, non per scongiurare la possibilità ma neanche per abbracciarla totalmente”.

In questo articolo: