Cagliari, dura poco il frutteto condiviso a Sant’Elia: già rubate 20 piante

I ladri fanno visita tra i 1600 metri quadri nei quali il Comune ha piantato aranci e fichi. Al posto delle piante ci sono buche: un record negativo, l’area green resiste appena tre giorni

Dura pochissimo il progetto del frutteto condiviso a Sant’Elia. Qualcuno, in piena notte, ha ben pensato di rubare venti piante: arance, fichi e meli cotogni, tutti sradicati senza troppi problemi. La denuncia arriva da Anna Puddu, consigliera dei Progressisti Sardi: “A Sant’Elia, in un’area di 1600 metri quadri posta all’imbocco di via Schiavazzi, è iniziata la realizzazione di un nuovo frutteto condiviso. Purtroppo persone non consapevoli del lavoro che si sta facendo nel quartiere hanno portato via circa una ventina di piantine. Possiamo unirci e pensare al ripristino? Chiedo a tutti gli abitanti del quartiere la massima collaborazione per evitare che gesti come questo possano ripetersi”.

Difficile risalire agli autori del gesto, che potrebbero anche non essere residenti nel quartiere popolare. Sicuramente un peccato per un terreno, incolto fino a pochi giorni fa, e trasformato dal Comune in un’area dove poter prendere gratuitamente vari frutti. Qualcuno, purtroppo, ha fatto le cose “in grande”, portando via varie piantine.


In questo articolo: