Cagliari, due splendide aquile di Bonelli trasportate dai carabinieri

Gli animali, su disposizione dell’autorità giudiziaria procedente, d’intesa con Ispra, “Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale”, sono stati svincolati dopo il sequestro avvenuto a Porto Empedocle.

Sono giunti ieri a Cagliari, nelle prime ore del giorno, due esemplari di “Aquila di Bonelli”. I due preziosi e rari rapaci erano stati sequestrati dai carabinieri forestali del “Centro Anticrimine Natura” di Palermo nell’ambito di attività connesse a un’importante procedimento penale pendente presso il capoluogo siciliano. Gli animali, su disposizione dell’autorità giudiziaria procedente, d’intesa con Ispra, “Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale”, sono stati svincolati dopo il sequestro avvenuto a Porto Empedocle. Gli esemplari sono stati poi prelevati dal personale specializzato “Cites” dell’Arma presso il Centro Regionale di Recupero della Fauna Selvatica sito a Ficuzza in provincia di Palermo, e trasferiti con idoneo mezzo a bordo di una motonave della compagnia Grimaldi diretta a Cagliari. Gli stessi animali, accompagnati da personale dell’Ispra, sono stati prelevati dai militari del Centro Anticrimine Natura di Cagliari per il successivo affidamento al personale del progetto “Aquila A-Life”, programma comunitario che si propone l’obiettivo di incrementare la presenza di quella specie animale anche nel Mediterraneo Occidentale. In tale ambito si colloca la liberazione di tali esemplari in territorio sardo.


In questo articolo: