Cagliari, due gambiani rubano al Carrefour: uno si scaglia contro gli agenti

Due gambiani rubano al Carrefour: uno di loro scoperto dagli agenti reagisce con violenza, entrambi finiscono arrestati

Due gambiani rubano al Carrefour: uno di loro scoperto dagli agenti reagisce con violenza, entrambi finiscono arrestati.  Nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio, potenziato per rispondere alle esigenze dei cittadini che sempre più spesso si rivolgono alla Polizia di Stato per chiedere prevenzione e sicurezza, gli Agenti della Squadra Volante hanno tratto in arresto due cittadini gambiani Hally Nyassi, 24enne e Alieu Bondi 34enne entrambi senza fissa dimora e già noti alle Forze di Polizia, per il reato di furto aggravato in concorso e resistenza e lesioni a P.U.

Nella serata di ieri un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto presso il centro commerciale Carrefour perché il personale in servizio di vigilanza antitaccheggio aveva bloccato due cittadini stranieri con della merce non pagata per un valore di circa 150€.

Gli Agenti, raggiunti gli uffici della vigilanza del supermercato, hanno preso contatto con il personale addetto alla sicurezza e dopo aver preso visione delle immagini del sistema di videosorveglianza hanno visto che i due cittadini – Nyassi e Bondi – dopo aver scelto dei capi di abbigliamento si sono recati in due diversi momenti all’interno dei camerini di prova per poi uscire con il vestiario scelto, una maglia ed un maglione, occultato all’interno di uno zaino mentre l’altro aveva indossato un giubbotto. La merce asportata è stata privata delle placche antitaccheggio, che a causa del sistema di fissaggio durante la rottura hanno causato il danneggiamento dei capi di abbigliamento rendendoli invendibili. I due hanno raggiunto una cassa e dopo aver pagato altri prodotti di poco valore, hanno cercato di lasciare il supermercato cercando di guadagnare l’uscita ma sono stati bloccati in attesa dell’arrivo della Polizia.

I due sono stati identificati e sottoposti a perquisizione e durante questa fase il Nyassi ha mostrato un atteggiamento violento scagliandosi contro gli agenti operanti che con non poca fatica sono riusciti a metterlo in condizioni di sicurezza. Condotti negli uffici della Questura e su disposizione del PM di turno sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima previsto nella mattinata odierna.


In questo articolo: