Cagliari, droga nascosta dentro la cassaforte e una pistola: due giovani in manette

La polizia stringe le manette ai polsi di un 28enne e di un 29enne: nelle due case del più giovane gli agenti hanno trovato cocaina, marijuana chiusa a chiave dentro una cassaforte, una pistola e oltre 1000 euro. Nei guai, sempre per motivi di droga, anche l’altro ragazzo. Tutti i dettagli e i nomi

Il personale del gruppo “falchi” della polizia ha arrestato Gabriel Del Zompo (28 anni) e Marco Schirru, di un anno più grande, per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti e arma clandestina. Ieri sera i poliziotti, dopo lunghe indagini e controlli svolti nella zona di via San Giuliano, hanno scoperto che i due si spostavano con le loro automobili raggiungendo altre zone della città per vendere la droga. Gli agenti hanno bloccato e perquisito il 28enne: addosso aveva 6,85 grammi di cocaina e 265 euro in contanti. Ancora, dentro l’auto aveva altri 0,10 grammi di coca. All’interno di una delle sue due case sono saltati fuori altri 5,30 grammi di coca, un bilancino di precisione e 1050 euro in contanti, oltre a vari bilancini e buste sottovuoto utili per confezionare la droga. Non solo: dentro una sua seconda casa, nascosta sotto un mobile della cucina è stata trovata una pistola Beretta 70 calibro 7,65 con la matricola abrasa e 5 proiettili, una busta sottovuoto con altri 53 proiettili e, nascosta sottoterra in giardino, una cassaforte con dentro 329,80 grammi di marijuana.

Proprio durante la perquisizione è arrivato l’altro arrestato, Marco Schirru: gli agenti, notando un suo atteggiamento sospetto, lo hanno perquisito. Dentro la sua cassetta delle lettere è stata ritrovata marijuana (27,40 grammi), due bilancini di precisione e, dentro casa, 5,35 grammi di cocaina. Il 29enne, inoltre, aveva una copia delle chiavi della cassaforte. Sono stati entrambi rinchiusi nel carcere di Uta.


In questo articolo: