Cagliari, donna inseguita da un pitbull a Sant’Avendrace: “Cani pericolosi lasciati senza guinzaglio”

Donna inseguita da un pitbull, caos a Sant’Avendrace: “Ho avuto paura e ho perso anche il mio cellulare, per colpa dei padroni che lasciano liberi in strada i cani pericolosi”

Donna inseguita da un pitbull, caos a Sant’Avendrace: “Ho avuto paura e ho perso anche il mio cellulare, per colpa dei padroni che lasciano liberi in strada i cani pericolosi”. Cani liberi e senza guinzaglio, mettono paura ai pedoni, ai bambini e agli anziani a Sant’Avendrace. La protesta di una donna, F..P, a Cagliari Online: “Abito in via S.avendrace, ho un cane come tanti in questo quartiere. E puntualmente non posso passeggiare in pace con il mio cane perché persone di evidente poca intelligenza girano con i loro cani, che siano molossi o meno, liberi, senza guinzaglio che appena vedono me e il mio cane partono alla rincorsa. Ogni sera ormai in panico non so più che strada prendere perché la cosa a quanto vedo sta diventando un habituè di tante persone. Uno degli ultimi episodi è stato un pitbull che mi ha inseguita per svariati metri dove ho perso cellulare e chiavi di casa ( ritrovate in seguito per fortuna) perché ero terrorizzata che potesse attaccare me o il mio cane. Sono stufa! È mai possibile che oltre l’indecenza di non raccogliere mai i loro bisogni li lascino scorrazzare liberi perché a loro dire “sono bravi” ???. Vi sarei grata se volesse raccontare questo mio grido disperato anche per chi, come me, tiene il proprio cane al guinzaglio e raccoglie sempre i bisogni di quest’ultimo perché rispetto il quartiere in cui vivo”.


In questo articolo: