Cagliari, domani al via Sant’Efisio in emergenza covid: niente festa e tanta sobrietà

Pochi fiori e niente ricevimento per un’edizione della manifestazione che resterà nella storia. Domani l’investitura dell’Alternos in forma privata. Onnis si recherà poi a Stampace a piedi per la messa. Il santo a Nora domenica su un pick up militare

Il numero 364 già sulla scalinata del cortile di palazzo Bacaredda. In via Roma è tutto pronto. Sono i sobri preparativi per la 364esima sagra di Sant’Efisio.  Per quella che passerà alla storia per l’emergenza covid che ha costretto il simulacro a rinviare la partenza di 2 giorni per lo scioglimento del voto a Nora. E a partire a bordo di un pick up militare della Croce Rossa e non su un occhio trainato di buoi come accade ogni anno.
L’edizione del 2020 all’insegna della sobrietà. Niente ricevimento e niente cavalli per l’Alternos Raffaele Onnis che domani sarà investito, in forma strettamente privata dal sindaco Paolo Truzzu a palazzo Bacaredda.
Subito dopo l’ Alter Nos andrà a piedi a Stampace per partecipare alla messa, rigorosamente a porte chiuse, che avrà luogo nella chiesa di Sant’Efisio.
Onnis il 3 accompagnerà il simulacro a Nora.

In questo articolo: