Cagliari, cresce la “febbre da rally”: tutti i dettagli della gara

L’11 giungno via Roma sarà chiusa al traffico dalla mattina e ospiterà un’area espositiva e commerciale. Due maxischermi consentiranno anche a chi non potrà accedere alle tribune di assistere alla gara

Il conto alla rovescia è già iniziato, tra meno di un mese il rombo dei motori invaderà la Sardegna. La tappa italiana del Wrc è alle porte. Dall’11 al 14 giugno i più grandi piloti e le case automobilistiche più prestigiose si sfideranno nelle 23 prove che attraverseranno tutta la Sardegna. È la dodicesima volta consecutiva che il passaggio italiano del Mondiale di Rally – che per seguito, popolarità e valori tecnici può essere considerato secondo solo alla Formula 1 tra tutte le manifestazioni automobilistiche del pianeta – avviene nell’isola.

Per la seconda volta di fila il grande circo dei motori avrà base ad Alghero, ma sarà Cagliari a tenere a battesimo la gara. Giovedì 11 giugno alle 19.30 la crono che aprirà le ostilità si disputerà nell’area portuale di Cagliari. Un percorso a elevato tasso di fascino e spettacolarità, lungo due chilometri e mezzo complessivamente, che i campioni più famosi dell’automobilismo percorreranno per ben due volte, mentre l’anno scorso il passaggio era stato solo uno.

Via Roma sarà chiusa al traffico dalla mattina e ospiterà un’area espositiva e commerciale. Non solo. Due maxischermi consentiranno anche a chi non potrà accedere alle tribune di assistere alla gara. Per ragioni di sicurezza, quest’anno potranno assistere alla prova speciale intorno al tracciato solo gli spettatori presenti sulle tribune. Una ragione in più per spiegare la caccia al biglietto che si è scatenata già in questi primi giorni di prevendita. In città e tra gli appassionati dell’isola e di tutta Italia sale infatti la “febbre da rally”.

Complessivamente la tribuna di Cagliari potrà ospitare 8500 spettatori, sono ancora disponibili biglietti in tutti i settori, con un prezzo che varia tra i 25, i 35 e i 45 euro. Per gli under 14 la Super Speciale costerà il 30% in meno, mentre i bambini con meno di 6 anni, i disabili e i loro accompagnatori pagheranno solo 1 euro: un costo simbolico, necessario agli organizzatori per tenere sotto controllo il numero dei posti. I ricavi delle vendite serviranno a sostenere solo una parte dei costi necessari per la realizzazione della Super Speciale, che anche quest’anno sarà patrocinata dal Comune di Cagliari. I biglietti sono acquistabili attraverso il circuito Boxoffice Sardegna di viale Regina Margherita 43, a Cagliari (recapiti +39 070657428[email protected]www.boxofficesardegna.it).

Per Cagliari sarà una giornata intera di spettacolo. Oltre a visitare lo spazio espositivo che aprirà i battenti già dal mattino e sarà accessibile a tutti, gli spettatori sella Super Speciale potranno prendere posto nelle tribune dalle 18.30 per assistere all’esibizione – prevista per le 19 – di Aras Gibieza. Lituano, 25 anni, Gibieza – la cui performance sarà possibile per concessione della Red Bull – è due volte campione europeo di “stunt riding”. Dopo la gara, che sarà trasmessa in diretta televisiva da Sky Sport Fox 2 e da centinaia di televisioni in giro per il mondo, lo spettacolo continuerà con un concerto, sempre in via Roma, con cui la tappa cagliaritana del Wrc 2015 andrà avanti sino a mezzanotte. I piloti e le auto “dormiranno” a Cagliari, nel parco chiuso allestito sempre in via Roma, e la mattina dopo ripartiranno con la prima tappa Cagliari-Alghero, ambientata nella zona dell’Oristanese e composta da 140,89 km cronometrati suddivisi in 9 prove speciali.


In questo articolo: