Cagliari città sporca: rivolta dei commercianti in piazza Gramsci

Cassonetti dell’umido stracolmi: da una settimana la spazzatura non viene ritirata in pieno centro

Cagliari città sempre più sporca. Protestano i commercianti di piazza Gramsci, via Iglesias e delle aree circostanti. Lo spettacolo che si presentava stasera ai cagliaritani e ai numerosi turisti che passeggiavano nelle vie del centro ha mostrato una città sporca e figlia di un degrado che ha raggiunto livelli intollerabili. I cassonetti dell’umido erano stracolmi e molte buste sono state depositate intorno ai contenitori aperti. La puzza ha reso l’aria insopportabile in tutto il quartiere. <È da circa una settimana che l’umido non viene ritirato – spiega la titolare di un negozio – l’odore ha invaso i nostri locali e le strade sono sporche e colme di rifiuti di ogni tipo con i marciapiedi ricoperti dai liquidi puzzolenti che provengono dai cassonetti ormai colmi e spesso danneggiati dagli incivili. Abbiamo chiamato il servizio di igiene pubblica ma nessuno risponde . Il disservizio dura già da tempo e non ne conosciamo i motivi. La situazione è davvero indecorosa e ha raggiunto un livello intollerabile. Speriamo che il sindaco intervenga perché non ce la facciamo più e siamo costretti a tenere blindate le porte con i disagi per i nostri clienti che si possono solo intuire> 


In questo articolo: