Cagliari, chiusi gli eco point della Conad: fallisce il progetto green

Fallisce dopo due settimane l’eco point per il riciclo di bottiglie e lattine della Conad di Via Valenziani e via Jenner. Il titolare Carlo Argiolas denuncia: “La società che ha in appalto il ritiro dei rifiuti, non ci ha permesso di portare avanti l’iniziativa. Ci scusiamo con i cittadini, siamo costretti a smontare le macchine”.

Fallisce miseramente il progetto green per il riciclo di bottiglie e lattine di alluminio, dei superstore di via Valenziani e via Jenner della Conad. A dirlo il titolare Carlo Argiolas: “Alcune settimane fa abbiamo dato vita al progetto riscuotendo da subito grande consenso da parte dei cittadini, ma  è miseramente fallito dopo una settimana perché la società che ha in appalto nel comune di Cagliari il ritiro dei rifiuti, non ci ha permesso di portare avanti l’iniziativa. Dopo vari tentativi fatti dalla Riciclia (proprietaria del compattatore) con la ditta appaltatrice per trovare un accordo sulla raccolta e successivo invio al riciclo ed essendo gli stessi irremovibili.

Argiolas avverte a malincuore i cittadini: “Non ci resta che smontare le macchine e ci scusiamo con coloro che credevano come noi si potesse dare un contributo all’ambiente, anche buttando due bottiglie vuote d’acqua sapendo che sarebbero state ricilate anziché bruciate.


In questo articolo: