Cagliari, chiusi “Fattoria” e “Pashà”: “Senza movida a Monte Urpinu abbandono e spazzatura”

Tocco: “Un tempo Monte Urpinu era uno dei luoghi più vivi e caratteristici della città. Un polmone verde che richiamava quotidianamente centinaia di persone tutto l’anno, soprattutto in estate, negli ultimi anni la situazione è drasticamente peggiorata: è diventato un luogo abbandonato, semivuoto, pieno di rifiuti”

Chiusi gli storici locali “La Fattoria” e l’ex “Pashà”. E ora senza movida a Monte Urpinu regnano degrado e abbandono. “Un tempo Monte Urpinu era uno dei luoghi più vivi e caratteristici della città. Un polmone verde che richiamava quotidianamente centinaia di persone tutto l’anno, soprattutto in estate”, scrive Edoardo Tocco, neoconsigliere comunale Fi, “negli ultimi anni la situazione è drasticamente peggiorata: è diventato un luogo abbandonato, semivuoto, pieno di rifiuti (cosa quest’ultima purtroppo comune a molte zone della città, ma il sindaco si è già messo al lavoro per risolvere la situazione). Il locale di viale Europa, l’ex Pashà, che tutti ricordiamo come un’attività florida, piena di gente, che dava posti di lavoro, oggi è chiuso e lasciato al suo destino. E se proviamo ad affacciarci dall’altra parte vediamo la Fattoria, storica pizzeria, anch’essa abbandonata.

Ora”, annuncia, “con una nuova amministrazione, da consigliere comunale mi farò promotore con il Sindaco e i colleghi in Aula per far sì che Monte Urpinu torni il luogo che era un tempo. Alcune zone storiche di Cagliari in questi anni sono state dimenticate, e il nostro compito sarà quello di restituire loro il fascino e il decoro che meritano”,