Cagliari, case popolari e negozi a San Benedetto: le ruspe abbattono l’ex scuola di via Boito

Primi colpi di benna sull’edificio che ha ospitato il Pertini e, successivamente, la circoscrizione. Polvere e prime macerie in attesa del restyling che porterà alla realizzazione di appartamenti popolari e attività commerciali: lavori, almeno, sino a primavera inoltrata


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il tetto e l’ultimo piano non ci sono più. L’ex scuola, successivamente circoscrizione, tra via Boito e via Donizetti a Cagliari presto non ci sarà più. Sono ufficialmente iniziate le demolizioni, come si può notare nella foto del nostro lettore Andrea Sulas: “Lì c’è stato l’istituito professionale Pertini. Altri ricordi di gioventù che spariscono”, sospira. Ma il destino dell’edificio era già tracciato da anni. Spazio a case popolari e negozi in un altro spicchio di San Benedetto che cambia volto. Dopo dieci anni e più di tira e molla, ruspe e operai sono entrati in azione. Il progetto ha attraversato due amministrazioni comunali di colore nettamente diverso: primi ok durante il primo quinquennio di Massimo Zedda, conferme definitive quando il sindaco era già diventato Paolo Truzzu. Un altro progetto di housing sociale in città, stavolta in un punto decisamente centrale a differenza di via Flumentepido o del rione, semi periferico, di Is Mirrionis.
I lavori andranno avanti sino, almeno, a primavera inoltrata. I cartelli di divieto di sosta e di alcuni sensi di marcia cambiati portano la data ultima del 31 maggio. Salvo intoppi, solo da quel momento potrà iniziare a delinearsi, davanti agli occhi dei cagliaritani, il nuovo edificio, totalmente rinnovato, con all’interno decine di appartamenti.


In questo articolo: