Cagliari, campanelli d’emergenza ko al SS. Trinità: “Un solo Oss deve controllare decine di ricoverati”

Nel reparto di Medicina va in tilt la centralina dei campanelli dei letti, utilizzati dai pazienti per chiamare gli infermieri: “Guasta da quasi una settimana, un operatore socio sanitario deve girare pure tutta la notte per verificare come stanno decine di persone, una follia”. La denuncia della Fials

“Un solo Oss costretto a girare a tutte le ore, anche la notte, per monitorare lo stato di salute dei 30 pazienti ricoverati nel reparto di Medicina. Una situazione folle”. A dirlo è la Fials, attraverso il suo segretario provinciale Paolo Cugliara. La centralina generale dei tanti campanelli appesi al lato dei letti “è andata ko da quasi una settimana. Abbiamo avvisato chi di dovere ma nulla è stato fatto”. Anzi, a dirla tutta qualcosa sì.
“La direzione medica ha deciso di mettere un Operatore socio sanitario in giro tra le Camere e i corridoi, di continuo, per poter dare l’allarme agli infermieri in caso di un’emergenza. Infermieri che, poi, sono infuriati perché, a ogni turno, sono sempre e solo in due”, prosegue Cugliara, “per controllare e aiutare tutti i pazienti devono forse mettersi i pattini a rotelle? Ancora una volta si rimane allibiti davanti alle scelte, singolari, della direzione medica”.