Cagliari, camionisti e pastori sempre più agguerriti: “Resteremo qui a lungo, anche per sempre” (VIDEO)

Scorte di viveri, per dormire ci sono i tir, parcheggiati fuori dal piazzale del porto in viale La Playa. Gli autotrasportatori e gli allevatori sardi continuano la guerra contro il caro benzina: “Resteremo qui a lungo? Anche per sempre, sino a quando non porteranno il prezzo del gasolio a un euro e cinquanta”. GUARDATE il VIDEO

La battaglia, ormai l’hanno capito, non sarà breve. Al terzo giorno di protesta, gli autotrasportatori sardi continuano ad organizzare il loro “quartier generale” nel piazzale esterno del porto, in viale La Playa a Cagliari. L’ultimissima, dopo aver già piazzato i loro tir? “Un container, donato da uno dei camionisti che stanno protestando, per contenere ampie scorte di cibo”, spiega uno dei pastori presenti al porto, Roberto Gioi. Il prefabbricato è molto grande, tanto che è stato possibile piazzarlo solo nella zona rimorchio di uno dei camion. Un ulteriore segno del non voler interrompere la lotta, con la benzina alle stelle l’imperativo è sempre e solo uno: “Torneremo a lavorare solo quando raggiungerà un euro e cinquanta al litro”. E Gioi promette: “Resteremo qui a lungo, se serve anche per sempre, sino a quando non riceveremo risposte sicure e non vedremo, soprattutto, fatti concreti”.
Nelle ultime ore un’altra decina di autotrasportatori si è unita alla protesta, sui loro tir sventolano le bandiere dei quattro mori. Nel pomeriggio, inoltre, incontro in Consiglio regionale tra una delegazione di lavoratori e l’assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde: “Noi restiamo fermi nella nostra richiesta, l’abbiamo scritta in una lettera ufficiale e firmata: giù il costo della benzina, subito”.


In questo articolo: