Cagliari battagliero ma non basta, la Roma strappa la vittoria in rimonta: 1-2 amarissimo

I rossoblù gettano il cuore oltre l’ostacolo, nonostante le tante assenze vanno in vantaggio con Pavoletti, poi i giallorossi ribaltano il risultato con Ibanez e Pellegrini: risultato ingiusto, rossoblù ultimi in classifica

UN CAGLIARI BATTAGLIERO SI ARRENDE ALLA ROMA

Due a uno per i giallorossi che vincono in rimonta.

Una prova dolce amara per i rossoblu’ di Walter Mazzarri che si sono dovuti i chinare alla Roma di Mourinho dopo essere stati in vantaggio con un goal di Leonardo Pavoletti, partito oggi dal primo minuto. Mazzarri ha dovuto varare una squadra in emergenza, vista la lunga lista di infortunati. Stavolta il tecnico rossoblu opta per il 3 – 5 – 2 con Cragno tra i pali, Bellanova, Ceppitelli e Carboni in difesa, Zappa, Marin, Deiola, Grassi e Lykogiannis a centrocampo, Pavoletti e Joao Pedro in attacco. Il Cagliari ha tenuto a bada la Roma per settanta minuti, le occasioni più ghiotte proprio per gli uomini di Mazzarri che hanno sfiorato il goal con Bellanova (traversa) Joao Pedro e Pavoletti. All’inizio del secondo tempo Pavoletti porta in vantaggio il Cagliari e la Roma cambia marcia, lanciandosi all’attacco in maniera veemente. Ma sono due palle inattive a ribaltare il risulta, il pareggio di Ibanez su calcio d’angolo e il raddoppio di Pellegrini su punizione dopo che Pavoletti aveva appena sfiorato il raddoppio con una prodigiosa parata di Rui Patricio. Il Cagliari ha cercato in tutti i modi il pareggio e comunque ha dato importanti segnali di risveglio, anche se l’ultimo posto in classifica non lascia sereni i tifosi.


In questo articolo: