Cagliari, banda di ladri nei parcheggi di Marina Piccola: è allarme

La dinamica é sempre la stessa: viene rotto un finestrino del veicolo e preso tutto quello che si trova all’interno dell’abitacolo

Marina Piccola, allarme furti all’interno delle auto parcheggiate. Nell’ultimo anno i casi sono moltiplicati tanto da creare panico tra gli abituali frequentatori del lungomare, che sempre più spesso sporgono denuncia contro la banda specializzata in furti, al momento ancora senza un’identità. Solo una descrizione approssimativa: due individui molto magri, capelli brizzolati e barbetta, che spesso si vedono aggirarsi in modo sospetto tra le auto in sosta.

La dinamica é sempre la stessa: viene rotto un finestrino del veicolo e preso tutto quello che si trova all’interno dell’abitacolo. Nella maggior parte dei casi la refurtiva è costituita da attrezzatura sportiva molto costosa, che i proprietari utilizzano per la loro attività di svago nelle pause dal lavoro, tra cui anche biciclette. Ma ad attirare l’attenzione dei ladri sono soprattutto borsette, autoradio, ed altri oggetti personali che probabilmente vengono poi rivenduti.

L’ultimo episodio risale a ieri mattina, intorno alle 11:  fortunatamente per la proprietaria dell’auto il furto non è andato a buon fine. “Ieri come tutte le mattine sono andata al mare ed ho lasciato la macchina nei parcheggi di Marina Piccola – spiega Claudia – Sono arrivata  verso le 9.15 e sono tornata a riprendere l’auto intorno alle 11. Qui l’amara sorpresa: ho trovando il deflettore del lato passeggero rotto. Sicuramente disturbati da qualche passante non hanno finito il lavoro e non mi hanno rubato niente. Ho già denunciato l’episodio ai carabinieri “. Non un caso isolato, a detta dei frequentatori di Marina Piccola, che terrorizzati chiedono l’istallazione di telecamere. Nella foto il vetro rotto dell’auto presa di mira ieri mattina.