Le regionali puniscono Cagliari: bocciati 14 consiglieri e gli assessori di Zedda

Capoluogo senza fortuna alle elezioni. Ce la fanno solo due consiglieri comunali (Schirru e Stara) su 16 candidati. Nulla da fare anche per i tre esponenti dell’esecutivo cittadino

Praticamente una strage. Su 16 consiglieri comunali cagliaritani candidati solo 2 ce l’hanno fatta. Tutti gli altri ko. E a questi vanno aggiungersi i 3 assessori della giunta Zedda sconfitti nell’ultima tornata elettorale.

Gli unici ad aver tagliato il traguardo sono Stefano Schirru, neoconsigliere regionale Psd’Az e Franco Stara, eletto con la lista civica Futuro Comune. Per il resto solo batoste.

Bocciati i tre esponenti della giunta Zedda: restano fuori dal consiglio regionale Marzia Cilloccu, assessora alle Attività produttive, candidata con Campo Progressista, Claudia Medda, Igiene del suolo, candidata con Futuro Comune e Yuri Marcialis, Sport, nella civica Sardegna in Comune.

E poi una lunga serie di consiglieri comunali. Nella maggioranza restano fuori Rita Polo (Pd), Alessio Alias, Anna Puddu e Filippo Petrucci (Campo progressista), Andrea Dettori (Leu), Monia Matta (Futuro Comune) e Roberto Tramaloni, Pds.

L’opposizione registra i ko di Giorgio Angius e Raffaele Onnis (Riformatori), Lino Bistrussu (Fortza Paris), Alessandro Sorgia (Psd’Az), Antonello Floris, Alessio Mereu e Pierluigi Mannino (Fdi).


In questo articolo: