Cagliari, anziano picchiato alla Marina: “Liberato l’algerino, non è stato lui”

Il 70enne preso a botte il 22 dicembre in via Sicilia? La polizia: “Non è stato aggredito da un diciannovenne algerino, un minorenne che si è tinto i capelli di giallo si è autoaccusato”

Il pestaggio e il tentato furto compiuto contro un 70enne lo scorso 22 dicembre nel rione cagliaritano della Marina? A compierlo non è stato Fateh Messadi, diciannovenne algerino, senza fissa dimora, pregiudicato e già autore di una rapina avvenuta lo scorso trenta novembre in via Newton. A comunicarlo è la questura di Cagliari: gli investigatori sono stati contattati da un cittadino che, dopo aver visto le foto di Messadi sui vari siti di informazione, ha notato una forte somiglianza tra lui e un ragazzo minorenne. I poliziotti hanno subito approfondito la segnalazione ricevuta: dopo aver appurato la somiglianza tra le due persone (fatto che potrebbe aver portato l’anziano a commettere un errore), gli agenti hanno interrogato il 17enne che, accanto al suo avvocato, ha ammesso le proprie responsabilità. Un particolare importante è stato il colore dei capelli del minorenne: se li era tinti di giallo per evitare di essere riconosciuto.

 

La polizia ha subito avvisato la procura della Repubblica di Cagliari, che ha subito liberato l’algerino. Nei confronti del ragazzino che si è autoaccusato della tentata rapina, la questura ha inoltrato la segnalazione di reato al tribunale dei minori. Le indagini vanno avanti.