Cagliari, ancora raid notturni contro le automobili: “Subito più telecamere”

Finestrini rotti, ruote squarciate, specchietti distrutti. Dal centro alla periferia della città, ormai è “emergenza sicurezza” per le automobili parcheggiate: “Troppi episodi simili, c’è una regia”

Da Stampace a Genneruxi nei giorni scorsi, il caso più recente in viale Regina Elena: non c’è pace per molte automobili parcheggiate nelle strade. Di notte, col favore delle tenebre, c’è chi si “diverte” a spaccare finestrini, squarciare pneumatici e distruggere specchietti. Una scia lunga, e dietro potrebbe esserci la stessa mano. O le stesse mani. Ne è convinto il consigliere comunale Federico Ibba (Centristi per l’Europa).

“Cagliari: continuano a vandalizzare le auto, quotidianamente e con lo stesso metodo. Io sono convinto che ci sia una regia, è indispensabile un sistema di videosorveglianza”, dice il consigliere. Ibba ha già presentato  una lettera a prefettura e carabinieri.


In questo articolo: