Cagliari, alla Marina c’è il sushi hawaiano: “Giovani stregati dal pesce con verdura e frutta”

Il rione portuale non conosce crisi alla voce “cibo”. Claudio Zhou, 26 anni, cinese, da tre mesi gestisce un sushi street food: “Un mix di gusto tra Giappone e Hawaii, tra i clienti soprattutto giovani. Gli affitti nella zona sono abbastanza alti”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

In un rione Marina sempre più multietnico e “multisapore” c’è anche chi si tenta la carta del mix tra il sushi giapponese più riso, verdure e frutti. Una rivisitazione del pesce crudo nata nelle Hawaii e che esiste già da tempo in varie città d’Italia. Claudio Zhou, 26 anni, cinese, è il titolare dell’attività in via Dettori: “Dopo i primi quattro mesi il bilancio è positivo, quello che proponiamo è un nuovo modo di mangiare sushi, tagliato in pezzi grossi, con tutti i vari ingredienti in un’unica bowl: verdure, sashimi di pesce, pure diverse granelle di topping e varie sale giapponesi fatte da noi. Un piatto che è stato riconosciuto come leggero e adatto all’estate ormai alle porte”, spiega. Un tentativo per “sedurre” anche i turisti che ormai affollano il capoluogo sardo ogni mese dell’anno, con un boom durante la bella stagione.
“Qui gli affitti sono molto elevati, tra i nostri clienti ci sono soprattutto giovani ma c’è comunque un via vai di tutte le fasce d’età. Chi conosce già il sushi è abituato a questi nuovi sapori”, osserva Zhou, “e il sushi burrito si può mangiare anche passeggiando. Sinora lavoriamo qui in due, ma presto saremo in tre”.


In questo articolo: