Cagliari, al Brotzu con le offerte del cuore monitor per i piccoli ricoverati

Qualche settimana fa a Desulo, nel centro del nuorese, si è disputata una partita di calcio con le vecchie glorie del Cagliari Calcio e tanti altri partecipanti. Il ricavato servirà per aggiungere apparecchiature al reparto di pediatria


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Da Desulo al Brotzu per donare le offerte raccolte con la partita del Cuore: un contributo per l’acquisto di monitor e attrezzature per bambini della pediatria. Il gran cuore di centinaia di persone ha permesso il generoso atto che si è concretizzato questa mattina al nosocomio cagliaritano: qualche settimana fa, nel centro del nuorese, si è disputata una partita di calcio con le vecchie glorie del Cagliari Calcio e tanti altri partecipanti. Il ricavato servirà per aggiungere apparecchiature al reparto di pediatria. A darme comunicazione è stato Giorgio Garau del Brotzu: “Stamattina il Sindaco di Desulo Giovanni Melis, l’assessore ai servizi sociali Stefania Frongia Fais, l’assessore ai lavori pubblici Roberto Mannu e il rappresentante della Solidarietà Nannino Fadda ricevuti dal primario della Pediatra del Brotzu Dottor Zanda e dal sottoscritto, hanno donato per la partita di calcio effettuata a Desulo un contributo per l’acquisto di monitor e attrezzature per bambini della pediatria. Aver fatto un simile gesto rende felici. Quanto è bello fare un regalo e vedere lo stupore, la felicità, la gratitudine negli occhi di chi lo riceve. È un gesto che tutti noi possiamo fare, dobbiamo fare, offrire qualcosa senza chiedere niente in cambio è la forma più vera di felicità”.

Un gesto degno di nota che ha riempito il cuore anche di chi lo ha compiuto: “Le vie della solidarietà si incrociano. Fortunati crocevia dove si incontrano persone straordinarie. Una di queste è Giorgio Garau che col suo impegno ha attivato una straordinaria macchina a favore del prossimo. E in questo crossroad – spiega il sindaco di Desulo – si sono incontrati storici calciatori, l’associazione la Solidarietà, L’Avis di Desulo, la Lilt di Desulo, tante persone e noi amministratori. Con la collaborazione della Polisportiva Gennargentu, dei calciatori della zona è nata la partita del cuore. E grazie alle offerte raccolte oggi siamo stati ospitati al Brotzu”.


In questo articolo: