Cagliari, a Monte Urpinu e nei parchi le nuove cucce per i gatti randagi della città

Oggi la messa a dimora delle casette, tutte simili, per contenere da 1 a 4 gatti.  Lunghe mezzo metro e altrettanto alte le più piccole, larghe 150 centimetri le più grandi, sono ora posizionate sotto gli alberi di monte Urpinu ed in più punti della città. “Un aiuto concreto a gattare e gattari cagliaritani”

Ecco le nuove casette dei gatti di Cagliari, le nuove cucce per le colonie feline del capoluogo sardo messe a disposizione dall’Associazione Faberaus in collaborazione con l’Assessorato al Verde pubblico e alla Cultura del Comune di Cagliari.

Stamani e nel pomeriggio di oggi la messa a dimora delle casette, tutte simili, per contenere da 1 a 4 gatti.  Lunghe mezzo metro e altrettanto alte le più piccole, larghe 150 centimetri le più grandi, sono ora posizionate sotto gli alberi di monte Urpinu ed in più punti della città.

“Saranno presenti dove esistono le colonie feline” afferma Marcello Polastri, presidente della commissione Patrimonio del Comune di Cagliari che stamani ha assistito alla messa a dimora di “quelle che sono più che delle semplici cucce, ma rappresentano un arricchimento civile per Cagliari, un maggior punto di forza per il benessere animale, con il capoluogo sardo che punta su una maggiore attenzione per i nostri amici a quattro zampe”,

“Le casette dei gatti sono state realizzate in legno e sopraelevate da terra, con l’obiettivo di proteggere i mici dalle intemperie che sono alle porte, e rappresenteranno un elemento fisso nei colli e parchi pubblici, immerse nel nostro patrimonio verde”, aggiunge entusiasta l’assessore Paola Piroddi. “Sono culle di civismo, che offriranno spazi progetti, igienici, e pulizia per i felini ai quali i cittadini sono affezionati e la prima serie di 20 cucce, sono confortevoli e dal design ricercato, con bei varchi di forma felina, per offrire  un aiuto concreto per le gattare e i gattari che si danno tanto da fare nella nostra amata città”.

Faberaus. Questo il nome delle casette che i Cagliaritani vedranno  presto tra i parchi pubblici e i colli della città nei quali le colonie feline vivono in libertà, “assistite dal Comune di Cagliari che garantirà loro cure veterinarie e sterilizzazioni” dichiara l’assessore Piroddi.

Garantiranno: spazi protetti, igienici e pulizia per i felini. Realizzate in legno, rialzate da terra, con tetto e strutture per il cibo, sono, sia nei parchi che nelle zone di interesse storico-turistico.

“Questa prima serie di cucce, gradevoli alla vista, confortevoli e dal design ricercato con bei varchi di forma felina , sono un aiuto per le gattare e i gattari che si danno tanto da fare nella nostra amata città”, dichiara paola Piroddi, assessore al Verde pubblico, “un incentivo al benessere animale che un’amministrazione pubblica, attenta ai nostri amici a quattro zampe deve saper garantire”.

Le casette distribuite dall’associazione Faberaus che in collaborazione. “orgogliosa della loro dedizione nell’assoluto silenzio, tipico di quei gesti spontanei che nascono dal profondo, e del lavoro degli uffici al verde pubblico che ringrazio.

Presto, tra i parchi pubblici e i colli della città, vedrete dunque anche loro: le casacat, epicentro di vita per le colonie feline che continueranno a vivere in libertà, assistite dal nostro comune, che sta lavorando per garantire loro cure veterinarie, attenzione costante e sterilizzazioni”.


In questo articolo: