Cafoni dei rifiuti a Cagliari, la scoperta: “Chi vive in centro va a buttarli in periferia”

San Michele, Is Mirrionis e Sant’Elia sono tra i rioni dove trionfa il “rifiuto selvaggio”. Gli abitanti, spesso, hanno detto di aver visto automobilisti che arrivano, abbassano il finestrino e li gettano ai bordi delle strade. Il sindaco conferma: “Ci sono cagliaritani del centro che vanno a buttarli in periferia”

Rifiuto selvaggio a Cagliari, negli ultimi mesi a soffrire maggiormente dell’addio ai cassonetti e dell’arrivo del porta a porta sono le periferie. Su tutti il rione popolare di Sant’Elia, ma anche a San Michele e Is Mirrionis sono molte le strade dove, quasi ogni giorno, si possono vedere cumuli di sacchetti abbandonati insieme a materassi, ruote di automobili, pezzi di legno e di plastica. Più di una volta, chi vive in quelle zone si è lamentato: “Non siamo noi a sporcare i nostri quartieri, c’è gente che viene con l’automobile e scarica la spazzatura”. Adesso arriva la conferma del sindaco Paolo Truzzu: “Abbiamo scoperto che ci sono dei cagliaritani che vivono nel centro e vanno a buttare i rifiuti in periferia”, afferma, durante la conferenza stampa per fare il punto della situazione sul caos rifiuti in città.


In questo articolo: