Caffè e pasta a Cagliari, colazione d’oro? “Due euro e cinquanta, la qualità del prodotto fresco si paga”

Il prezzo per fare colazione nei bar del centro è in salita: un cannoncino o una bomba costano non meno di 1,50 euro. Milena Pes difende l’aumento: “C’è molta differenza tra mangiare paste fresche o surgelate. I costi delle materie prime sono aumentati notevolmente”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

 La colazione dei cagliaritani? Non è più economica come una volta. Una pasta può anche arrivare a costare due euro – soprattutto se è farcita con la panna – e la media degli altri dolci non è inferiore all’euro e cinquanta. Dopo l’inchiesta di Cagliari Online, i baristi e i titolari dei bar dicono la loro. C’è chi riconosce l’aumento del prezzo per il classico abbinamento caffè e pasta, confidando di aver perso qualche cliente. “Ma la qualità ha un costo, noi utilizziamo il burro animale e altri prodotti di prima scelta”, spiega Milena Pes, da una delle pasticcerie-bar più famose della città, in via Cocco Ortu.
“Non vendiamo paste surgelate, a differenza di altri locali, ma solo prodotti artigianali, sempre freschi. Negli ultimi anni è capitato, purtroppo, di perdere qualche cliente”, spiega la Pes, moglie del famosissimo e apprezzatissimo pasticcere Gianluca Aresu, “ma non vogliamo abbassare la qualità per venire incontro alle esigenze economiche di tutti, vogliamo tenere un alto standard qualitativo. Così è da quarantacinque anni”.


In questo articolo: