Cacciatore di Sant’Andrea Frius morto, l’appello: “Servono almeno 5mila euro per la famiglia”

Giuseppe Santandrea, 32 anni, è stato ucciso da una fucilata. Aperta una raccolta fondi da parte delle associazioni venatorie: “Era disoccupato, la moglie non lavora e ha due figli piccoli. Donate quanto potete”

Una raccolta fondi per la famiglia di Giuseppe Santandrea, il cacciatore 32enne di Sant’Andrea Frius morto tre giorni fa durante una tragica battuta di caccia. A organizzarla è associazione sarda Caccia Pesca e Tradizione, insieme all’Ucs e dell’Anlc. Marco Efisio Pisanu, presidente della Cpt, ha lanciato l’iniziativa anche sui social: “A seguito del tragico incidente dove ha perso la vita il povero Giuseppe, abbiamo deciso di fare una raccolta fondi per la moglie e i bambini. Lei non lavora e lui, ultimamente, non se la passava bene. Con questo gesto vogliamo mostrare tutta la nostra sensibilità e solidarietà per una famiglia sarda colpita da questo assurdo lutto. Come cacciatori vogliamo raggiungere almeno la quota di cinquemila euro. Le donazioni possono essere fatte direttamente sul conto della moglie di Giuseppe, Manuela Virdis, a questo Iban: IT55P0101586170000070400968 o anche con la carta prepagata”.

 


In questo articolo: