Buddha-Sky Beach, nell’ex disco dei vip regna perenne il degrado

Rifiuti, degrado, strutture distrutte dai vandali che la fanno da padrone. Lo stato dei luoghi, come si si rappresenta con le immagini, è un’indecenza per i residenti della zona. Ecco il reportage di CagliariOnline

E’ trascorso appena un anno da quando il nostro giornale realizzò un servizio per mostrarvi la situazione dell’ex Buddha Beach, poi ribattezzato come Sky Beach e due anni dopo, con il nome “Kimiya disco club”: a Capitana, in via Tirso, in quella che un tempo era l’oasi “perfetta”, un mix tra musica e “super serate con i vip” a go go, ora regna il degrado e l’abbandono, dove i vandali ci vanno a nozze. E i rifiuti stanno sempre li, al solito posto, senza che nessuno bonifichi la zona.

LO STATO DEI LUOGHI. Accedere all’area dove la fanno da padrone la polvere, ruggine, divanetti totalmente rotti, consolle e privè di ricordi nostalgici, è facile: la recinzione ormai divelta da libero accesso a chiunque, all’interno come mostrano alcune immagini c’è una discarica in piena regola. Forse in tanti anni qualcosa non è andato per il verso giusto, assetti societari, forse da un lato la “crisi delle disco”, ma quel che resta tra le ceneri di quel luogo del “divertimento sfrenato” è qualcosa di assurdo. Ecco il reportage 


In questo articolo: