Brotzu, sos sangue per una bimba di 7 anni malata di cancro

L’appello della madre sui social network: “Aiutateci, serve sangue gruppo A Rh positivo”

Sos sangue al Brotzu di Cagliari per una bimba di sette anni malata di cancro. L’appello disperato della madre sui social network fa il giro del web. “Ho una bambina di sette anni con un tumore al midollo spinale – scrive Eleonora – esattamente nel tronco encefalico che è il punto in cui il midollo entra nel cranio. È stata operata a febbraio del 2014 e ancora oggi stiamo combattendo: ha fatto 30 sedute di radioterapia in anestesia generale e 30 cicli di chemioterapia che ha concluso l’11 agosto scorso. Ad ottobre stava per andarsene a causa della vincristina che le ha causato un blocco alle vene sovraepatiche e un blocco renale: due giorni poi è tornata per miracolo. La sua storia è molto pesante, io sono scarica e non ho più lavoro perché stando al suo fianco mi hanno licenziata. Lei è fortissima e attentissima a tutto ciò che le succede in questa sua piccola vita. Quanta sofferenza e quanto coraggio che a volte infonde anche a questa sua mamma un pochino stanca e a volte scoraggiata”.

Alcuni giorni fa mamma e figlia si sono recate al Brotzu  per l’ennesima trasfusione di piastrine,ma d’estate non è semplice reperirle nonostante le campagne di sensibilizzazione. “Siamo tornate a casa senza trasfusione – spiega la donna –  Chiedo a tutti i sardi di non dimenticarsi di noi e di donare  sangue e piastrine al Brotzu: a mia figlia serve il gruppo A Rh positivo”.


In questo articolo: