Fake news sui social a Cagliari: “La richiesta di donazioni di sangue per una bimba leucemica? E’ falso”

La precisazione del Brotzu: “É importante saper riconoscere una notizia falsa per evitare azioni che non hanno nessuna utilità. Ricordiamo che c’è sempre bisogno di sangue e che donare è un gesto di grande solidarietà sempre e comunque, ma che occorre prenotarsi allo 070 539347 per evitare affollamenti e inutili attese al Centro Trasfusionale”

Attenti alle fake news. Girano sui social richieste di donazioni di sangue per una bambina affetta da leucemia: è una notizia falsa. “L’Azienda Brotzu non ha diramato alcun appello per richiedere la donazione di sangue a favore di una bambina”, dichiarano dall’ospedale di piazzale Ricchi.

“É importante saper riconoscere una notizia falsa (una fake news) per evitare azioni che non hanno nessuna utilità. Ricordiamo che c’è sempre bisogno di sangue e che donare è un gesto di grande solidarietà sempre e comunque, ma che occorre prenotarsi allo 070 539347 per evitare affollamenti e inutili attese al Centro Trasfusionale”.

Ed ecco come difendersi dalle fake news. Non esistono le “donazioni nominative” cioè voglio donare per “il Sig. Rossi o la Sig.ra Bianchi”, le donazioni sono tutte comunque destinate a garantire l’assistenza a persone che ne hanno bisogno. Diffidate dei messaggi che girano in rete e non si sa da chi provengano o per i quali non siano verificabili le fonti, soprattutto quando riguardano temi come la salute e gli ospedali.

Dispiace vedere che qualcuno nella rete faccia girare false notizie e appelli che fanno leva su aspetti così delicati e che non aiutano certo a fare una corretta sensibilizzazione sul tema delle donazioni di sangue e creano disservizi e incomprensioni tra i cittadini e gli operatori sanitari.


In questo articolo: