Brotzu, il reparto di Medicina 1 “esplode”: “56 pazienti per 38 posti letto, operatori sviliti e stressati nel reparto”

La denuncia del sindacato Usb: ” 56 pazienti in un reparto che ha 38 posti letto accreditati. Tutto questo sta generando verso gli operatori un aumento dei livelli di stress lavoro correlato e una condizione di svilimento professionale con ripercussioni psicofisiche”

Brotzu, il reparto di Medicina 1 “esplode”: “56 pazienti per 38 posti letto, operatori sviliti e stressati nel reparto”. La denuncia arriva da Gianfranco Angioni, con un comunicato urgente inviato ai diversi livelli dell’Amministrazione del più grande Azienda Ospedaliera della Sardegna. L’Unione Sindacale di Base Sanità, con il documento inviato ha voluto rappresentare le difficili condizioni lavorative che si trovano quotidianamente ad affrontare le lavoratrici e i lavoratori del reparto della Medicina 1 del Presidio Ospedaliero San Michele. “L’USB evidenzia e fa proprie le istanze segnalate, rimarcando il disagio e la preoccupazione delle lavoratrici e dei lavoratori dei diversi ambiti professionali che si trovano ad assistere, in spazi insufficienti e non predisposti strutturalmente, 56 pazienti in un reparto che ha 38 posti letto accreditati. Tutto questo sta generando verso gli operatori un aumento dei livelli di stress lavoro correlato e una condizione di svilimento professionale con ripercussioni psicofisiche. Gli operatori si vedono coinvolti in responsabilità organizzative in capo ad altri. L’USB sottolinea che metterà a disposizione delle lavoratrici e dei lavoratori tutti gli strumenti di tutela e di salvaguardia se non arriveranno soluzioni immediate”.


In questo articolo: