Brotzu, caos sui pagamenti festivi: “Anche il 25 aprile i medici hanno lavorato ‘gratis'”

Ancora bloccati i pagamenti festivi infrasettimanali, la denuncia del sindacato Usb: “Impensabile che il personale non sia incentivato almeno monetariamente, garantiscono cure e assistenza tutti i giorni a tutte le ore, privandosi anche di feste e recuperi psicofisici”

Caos sui pagamenti “extra” festivi infrasettimanali al Brotzu, riesplode la polemica proprio per il venticinque aprile. Gianfranco Angioni, dirigente Usb del comparto sanità, lancia un appello al neo assessore regionale della Sanità: “Deve con urgenza approfondire l’oramai annosa problematica del blocco del pagamento dei festivi infrasettimanali per medici, infermieri, Oss, ausiliari e tutto il personale tecnico e tecnico sanitario. Sarebbe certamente opportuno l’immediato pagamento maggiorato, cosi come disciplinato dal vigente Contratto collettivo nazionale. È impensabile che il personale delle diverse figure professionali non sia incentivato almeno monetariamente”, dice Angioni.

 

Il sindacalista pone l’accento sullo “spirito di abnegazione e sacrificio con cui” infermieri e medici “garantiscono cure e assistenza tutti i giorni a tutte le ore, privandosi anche di quei momenti di festa e di recupero psico fisico, che potrebbero soddisfare con tranquillità e benessere assieme alle loro famiglie”.


In questo articolo: