Bottiglie incendiarie lanciate dallo scooter contro un’auto: presi

La Polizia arresta un cagliaritano e denuncia un 18enne: bruciavano un’auto a Quartu lanciando una bottiglia incendiaria dallo scooter

Due giovani fermati dalla Polizia a Quartu: lanciavano dallo scooter bottiglie incendiarie contro un0auto. Così uno di loro è stato arrestato e l’altro denunciato: Simone Gallina, 23 anni, cagliaritano residente a Quartu , è stato arrestato per danneggiamento aggravato. In concorso con M.R., 18enne cagliaritano che è stato denunciato. Intorno alle  2:30 l’equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di P.S. Quartu Sant’Elena è intervenuto in Via Fadda perché era stato segnalato un autoveicolo in fiamme.

Sul posto, ad attendere gli Agenti, era presente il proprietario che ha riferito che giorni addietro aveva subito, ad opera di ignoti, un parzialmente danneggiamento in danno della stessa auto e che nella nottata odierna aveva sentito dei rumori provenire dalla strada e nella circostanza è riuscito a vedere uno scooter con a bordo due giovani, intenti a scagliare contro la propria vettura una bottiglia che al contatto con la parte anteriore prendeva fuoco.

Immediatamente il proprietario si è attivato per tentare di spegnere l’incendio con l’utilizzo di secchi d’acqua e durante questa fase concitata sono passati i due giovani, sempre a bordo del ciclomotore, che sono stati raggiunti da una secchiata d’acqua e vistisi riconosciuti si sono dileguati velocemente.

Gli Agenti, acquisite le informazioni, hanno iniziato l’attività di ricerca che ha consentito di rintracciare Simone Gallina, nato a Cagliari nel 1992 ma residente a Quartu Sant’Elena, presso la sua abitazione, dove è stato trovato parcheggiato uno scooter compatibile con la descrizione fatta dalla vittima. Inoltre durante la perquisizione è stato trovato un casco da cui proveniva un forte odore di benzina e dei vestiti intrisi di acqua.

Il giovane si è giustificato con i Poliziotti sul fatto che i vestiti fossero bagnati affermando che mentre passava vicino ad un veicolo bruciato delle persone gli avevano tirato un secchio d’acqua. Ma la tesi non ha convinto gli agenti. 


In questo articolo: