“Bocconi avvelenati” nelle strade, il dispetto per i cani a Tuili: scattano le verifiche

A darne notizia è il Comune che, attraverso un comunicato, mette in guardia tutti i proprietari di animali e  invita  a prestare la massima attenzione. Almeno sette esche sono state rinvenute in via Campidano domenica mattina e altre nove in via Melis

Bocconi, presumibilmente avvelenati, sparsi per le vie di Tuili. A darne notizia è il Comune che, attraverso un comunicato, mette in guardia tutti i proprietari di animali e  invita  a prestare la massima attenzione. Almeno sette esche sono state rinvenute in via Campidano domenica mattina e altre nove in via Melis.

Sparpagliati un po’ ovunque per le strade del piccolo paese della Marmilla, situato ai piedi dell’altopiano della Giara, i bocconi sospetti sono stati raccolti e consegnati alle autorità che hanno provveduto alle verifiche e ai controlli del caso e ad avvisare del possibile pericolo soprattutto i proprietari degli amici a quattro zampe. Un crimine inspiegabile che non sembra avere mai fine, condannato dalla popolazione e punito anche dalla legge con sanzioni penali qualora i responsabili venissero individuati.


In questo articolo: